16/01/2018

Antonio Gallo

wordpress multilingual website plugins

I’ve tried different approach to handling multilingual websites. I’ve figured out there are two way to handle the problem: writing […] Leggi Tutto …

Read more at wordpress multilingual website plugins

15/01/2018

Antonio Gallo

How to correctly bootstrap an IONIC App when Cordova is ready

When an IONIC application starts becoming complex it involves a lot of asynchronous operation at startup, like doing $http requests […] Leggi Tutto …

Read more at How to correctly bootstrap an IONIC App when Cordova is ready

Nicola Losito

Panic ritira Transmit per iOS. Riflettiamo

… il fallimento economico dell’app non è imputabile per intero al modello di ricavi imposto da Apple per le app iOS.

Ma questo non deve servire a nascondere quello che è il nodo centrale del problema, ovvero che un client FTP su un ambiente come iOS è un po’ ridicolo. Non come idea in sé, anzi. L’iPad Pro perde un grosso pezzo del suo arsenale software. Ma un’app che deve maneggiare file, in cartelle, su locale e in remoto, spostandoli, rinominandoli, magari editandoli, non si incastra benissimo negli schemi di interazione che impone iOS, anche nella sua versione on steroids per iPad Pro. È già una mazzata sui … denti quando lo si fa su desktop, e il pregio di Transmit è proprio rendere le operazioni più semplici e veloci, facendo di un’app così noiosa una cosa piacevole da usare, che non urta, che anzi delizia per cura dell’interfaccia, fluidità dell’UX, funzioni. Ma su iOS questo non basta.

Gustomela

Come sempre riflessioni non banali dall’amica @gustomela.
Personalmente per i miei dispositivi iOS non ho mai comprato un’applicazione di produttività personale diversa da un editor fotografico o da qualcosa che faccia da “diario”, proprio per i motivi elencati qui sopra. E per quanto mi dispiaccia per Panic – come sviluppatori – non credo correrò a comprare Transmit, o qualche altra loro app per iOS, sino a quando il paradigma di funzionamento scelto da Apple non si avvicinerà a quello di una gestione consapevole del file system del dispositivo.

14/01/2018

Antonio Gallo

Maintenance Mode plugin for WordPress

The maintenance mode plugin for WordPress allow you to turn on/off the maintenance mode for your blog. When maintenance mode is […] Leggi Tutto …

Read more at Maintenance Mode plugin for WordPress

Nicola Losito

Letture suggerite del 14 Gennaio 2018

linklog-logo-transparent

~~~

Dopo un mese di pausa torna la rubrica domenicale delle letture suggerite. Mi accorgo che sto salvando per questa rubrica approfondimenti su varie tematiche “senza tempo”, non legate ad uno specifico evento o periodo temporale. Cosa ne pensi? Mi piacerebbe conoscere la tua opinione nei commenti!

13/01/2018

Antonio Gallo

2 usefull wordpress code snippets

1. Requiring a minimum image size for media upload Expecially when using the Genesis Responsive Slider you need to upload […] Leggi Tutto …

Read more at 2 usefull wordpress code snippets

12/01/2018

Antonio Gallo

Breve storia dell’Informatica e del personal computer

Breve storia dell'informatica e del computer: dall'abaco alle prime calcolatrici ai primi elaboratori elettronici e ai microprocessori. Questa è una breve sintesi storica pensata come lezione per le scuole superiori. Leggi Tutto …

Read more at Breve storia dell’Informatica e del personal computer

Nicola Losito

Ho perso la direzione

Ieri sera rientravo dal lavoro quando l’iPod mi ha sparato questo pezzo. 1992. Una vita fa. Un’era fa.
O no? Credo che un giovane oggi abbia gli stessi dubbi, mi pare che ad essere cambiato sia stato solo il nome dei protagonisti…

Ho perso la direzione… non c’è più religione non lo so non lo so hanno tutti ragione a sentirli chiacchierare dalla televisione Andreotti che ogni frase ti ci mette una battuta con il pubblico che applaude anche se non l’ha capita Craxi che mi sembra Mussolini con l’atteggiamento del papà coi propri bambini ma io il padre ce l’ho e mi accontento di lui io non ci capisco niente spiegatemelo voi Ho perso la direzione…

PDS, PCI comunisti oppure no chi mi dice rinnovati chi mi dice però però però le radici la foglia delle querce mi sembra che qualcuno voglia vendermi una merce ma le idee son cose serie non voglio acquistare vorrei capire vorrei capire il partito della destra che paura ragazzi sentir parlare di passato mi sembrano pazzi eppure la dialettica è un’arma tagliente che colpisce come sempre il popolo ignorante come me che non son re ma che vorrei imparare ma che più mi do un motivo più li mando a cagare Ho perso la direzione…

Pannella che mi sembra una persona intelligente anche lui con le parole sa convincere la gente ma però poi si sputtana quando è alle conclusioni e io che torno ad ascoltare delle belle canzoni Ho perso la direzione… cerco di farmi un’idea ed ascolto i liberali che mi sembrano persone oneste e pure regolari poi mi accorgo che tra loro c’è Sgarbi Vittorio che vorrebbe esser presente anche a Montecitorio ma a me lui sta sul cazzo pur essendo intelligente e non credo che lui faccia del bene alla gente lui che parla parla e spara commenta e spara vedo un’ombra di violenza la sua faccia non è chiara Ho perso la direzione…

questa Lega è una vergogna canta Pino Daniele eppure questa Lega viaggia a gonfie vele ma io credo che in Italia forse faccio un errore tra la gente e tra i ragazzi ci sia un filo conduttore non credo sia possibile riuscire a tagliare quindi la Lega non la riesco a votare come non voto per Moana e non perché è una puttana ma perché non penso sia un esempio di italiana le italiane amano il sesso ma a letto fan l’amore non lo fanno per i soldi lo fanno col cuore e poi ci sono le altre 1500 fazioni che partecipano ad accrescere le nostre tensioni e le mie idee confuse idee poco chiare che mi spingono a restare a casa invece di votare ma così farei lo sporco gioco di quegli stessi che si ingrassano alle spalle dell’Italia dei fessi Ho perso la direzione…

certe volte alla TV, che so al telegiornale quando vedo quelle madri ve lo giuro sto male quelle storie di ragazzi morti in sale da gioco dove un soldo vale molto e una vita vale poco prego e penso ai miei amici ai miei fratelli e sorelle penso a quegli innamorati insieme sotto le stelle penso che se ami tua madre e non la puoi non amare questa violenza non la puoi accettare e di fronte a tutto questo un voto non vale niente ma è importante che impariamo a voler bene alla gente non importa sulla scheda io che cazzo ci metto è importante il rispetto il rispetto non importa sulla scheda io che cazzo ci scrivo è importante che ogni uomo abbia diritto ad esser vivo.

11/01/2018

Antonio Gallo

new version of app FAX for Asterisk 1.4.42

Maintained version of asterisk addons, including fax, ported to 1.4.42 that for copyright reasons cannot be included into official Digium's releases and that for some reason the author is not keeping up-to-date. The project also require Zaptel instead of DAHDI. Leggi Tutto …

Read more at new version of app FAX for Asterisk 1.4.42

10/01/2018

Antonio Gallo

AGX User Profiles 1.1.0 1999

Quando mi sono avvicinato a Linux nel 1996 uno dei miei primi lavori è stato crearmi da zero un pannello […] Leggi Tutto …

Read more at AGX User Profiles 1.1.0 1999

09/01/2018

Antonio Gallo

coLinux: running Linux from within Windows

coLinux allow you to run in 5 minutes a Linux distribution under a windows system at super fast speed without Virtualization Leggi Tutto …

Read more at coLinux: running Linux from within Windows

08/01/2018

Antonio Gallo

How to store offline data with localForage in your Ionic or Angular mobile App

Most people uses localStorage to store persistent data locally when developing a Ionic or Angular mobile App. However this method […] Leggi Tutto …

Read more at How to store offline data with localForage in your Ionic or Angular mobile App

07/01/2018

Antonio Gallo

mini Postfix HowTo

Postfix è il demone che si incarica di smistare la posta, lo trovate in ascolto sulla porta TCP 25. Postfix […] Leggi Tutto …

Read more at mini Postfix HowTo

Nicola Losito

Creative Outlier One

Quando la newsletter Creative mi ha segnalato a fine novembre l’imminente rilascio delle sue nuove cuffie Bluetooth Outlier One mi sono subito interessato alla cosa.

Sicuramente avevo in mente l’aggiornamento del telefono, ma anche l’aver cominciato a consumare abbastanza le cuffie Apple EarPods originali negli ultimi mesi, aggiunte ad alcune disavventure con il jack, mi avevano incuriosito rispetto alla possibilità di avere delle cuffie wireless a disposizione in tasca in ogni momento.

I dati tecnici mi sono parsi da subito molto interessanti: durata di 9,5ore di ascolto, resistenza al sudore e all’umidità sino al valore IPX4, microfono e supporto ai comandi vocali, 15 grammi di peso, cavo piatto che ne evita l’aggrovigliamento. In più, come le Aurvana InEar3 che acquistai tempo fa, mi è apparso come Creative abbia posto una certa cura nella realizzazione dei driver audio delle cuffie.

Forte di un prezzo di lancio scontato, mi sono quindi lanciato nell’acquisto sul sito Creative di due paia di queste cuffie (uno a me, ed uno da regalare) e quindi qualche giorno prima di Natale mi sono arrivate.

La confezione è curata, ed assieme alle cuffie sono forniti 3 taglie di gommini per una buona aderenza all’interno dell’orecchio (io ho montato la misura più piccola, a differenza delle Aurvana con cui ho mantenuto la misura media), assieme ad un pratico sacchetto per riporre le cuffie quando non in uso, un corto cavo USB per la ricarica e a due gommini senza ‘gancio’ per un utilizzo normale… l’altro invece, quello che si vede nella foto qui sopra, assicura una presa ferma nel padiglione auricolare ed è molto adatta a sessioni di allenamento ed attività sportiva in generale. Chiude la dotazione una piccola pinzetta da utilizzare sul colletto della t-shirt per una ulteriore sicurezza per non farle cadere o perderle durante le sessioni di allenamento più intense.

Creative Outlier One – contenuto

Impressioni d’uso

Il manuale di istruzioni è scarno, e la procedura di pairing bluetooth è spiegata tramite illustrazioni. Purtroppo è possibile abbinare le cuffie ad un solo dispositivo … quindi o telefono o computer. Di fatto questo è l’univo vero neo che per il mio tipo di utilizzo: era infatti mia intenzione usarle con il Mac per rispondere alle telefonate quando sono in ufficio, ascoltando musica nel frattempo.

Usandole come auricolare per le telefonata, visto che siamo in argomento, mi pare che il suono della voce del mio interlocutore sia più ovattato rispetto a quando uso le cuffie originali Apple, mentre il mio parlato giunge normalmente… o almeno nessuno si è mai lamentato della qualità dell’audio in questi venti giorni d’uso.

Dove queste Outlier One brillano, a mio avviso, è nella riproduzione musicale … ascoltando streaming ad alta qualità – ultimamente sto usando Deezer – il coinvolgimento e la gamma dinamica li trovo assolutamente di rilievo, pari almeno a quello di prodotti dal costo due o tre volte superiore.
E questo aspetto non fa che migliorare usando opzioni di equalizzazione che sopperiscono alle lacune tipico delle moderne registrazioni digitali (trovo ad esempio veramente piatta la resa dello streaming ad alta qualità di Spotify, motivo per cui sto provando Deezer).

Conclusioni

Forti di una campagna di promozione per il lancio (il 13 gennaio sarà passato un mese dalla loro commercializzazione) queste Creative vengono oggi vendute a 31,99€, con un significativo sconto rispetto al prezzo di listino che a breve diventerà di 39,99€.

Acquistando le Creative Outlier One previa registrazione al sito poi, si enterà a far parte di un programma di fidelizzazione che associa un ‘premio’ ogni tot euro di spesa, che poi potremo utilizzare come ulteriore sconto al momento dell’acquisto di altri prodotti della casa. La registrazione, ancora, ci permetterà di conoscere in anteprima o accedere a sconti speciali sui loro prodotti. Entrambe le evenienze ho avuto modo di provarle negli ultimi anni, avendo acquistato per me e per amici diversi dispositivi dal loro store.

Ovviamente, se sono qui a proporle, il mio giudizio è molto positivo – specie al prezzo attuale. Alla fine le sto usando con molta soddisfazione per la riproduzione musicale (a casa o quando sono a passeggio in giro) e le porto sempre con me. Cosa che in precedenza con nessun altro paio di cuffie mi era successo.